Storia, arte e recupero: alla scoperta dell’arredamento industrial

Acquista con Finanziamento a Tasso Zero o con Acconto e Saldo

Storia, arte e recupero: alla scoperta dell’arredamento industrial

anteprima

Tra le tendenze di arredo e design più in voga negli ultimi anni in Europa c’è lo stile industrial.


Uno stile nato a New York negli anni ‘50 quando, dopo la guerra, c’era bisogno di trovare nuove soluzioni abitative a basso costo. Ecco allora che architetti e designer iniziarono ad interessarsi al recupero e al riuso di spazi dismessi come magazzini, capannoni, fabbriche e uffici.


Spazi abbandonati ormai da anni vengono riportati in vita con creatività e ingegno, dando vita ai nuovi “loft industriali”: luoghi che diventano così popolari tra gli americani da essere utilizzati non solo come abitazioni ma anche come set di film e serie tv o come laboratori di grandi artisti.




Ed è proprio con Andy Warhol e la sua “Factory” nel cuore di Manhattan che lo stile industrial trova la sua definitiva consacrazione!


Le caratteristiche dello stile industrial sono poche, ma assolutamente riconoscibili: spazi ampi con soffitti molto alti, muri grezzi con grandi vetrate, travi in legno e tubature a vista.


Uno stile minimale, metropolitano ed essenziale, in cui elementi d’arredo contemporanei si mescolano ad oggetti vintage per creare ambienti che conservano la memoria del passato ma si presentano come giovanili e moderni.


Perché vi stiamo raccontando tutto ciò?


Perché lo stile industrial è uno dei nostri preferiti! Uno stile arrivato da poco in Europa (dove solo negli ultimi anni sta finalmente trovando un po’ di popolarità) ma che noi di Sofable abbiamo iniziato ad apprezzare ormai diversi anni fa.


Prima grazie al nostro Giulio, che l’ha scelto come argomento della sua tesi di laurea, poi grazie ad un viaggio a New York dove abbiamo avuto l’onore di partecipare ad un progetto sul recupero di un’ex area industriale ottocentesca.




Studi ed esperienze che ci hanno fatto scoprire ed approfondire ancora di più uno stile che amiamo così tanto da avergli dedicato, qualche anno dopo, un’intera collezione!


La Collezione Tribeca, nata nel 2017, comprende infatti tutti pezzi in stile industrial e rappresenta una vera e propria svolta rispetto alla tradizione più classica della nostra azienda di famiglia. Ma è una collezione che rispecchia al meglio la “generazione Sofable”, chi siamo e cosa ci piace fare.


Il recupero degli spazi industriali a fini abitativi è oggi uno dei punti forti della nostra azienda, basti pensare che la nostra attuale showroom pistoiese è nata proprio dal recupero dell’ex area industriale Permaflex di Pistoia!



Perché “Tribeca”?


TriBeCa è un ricco e sofisticato quartiere a sud di Manhattan noto proprio per i suoi vecchi edifici industriali, oggi trasformati in moderni loft residenziali.


Abbiamo scelto questo nome per la nostra collezione proprio perché gli arredi che ne fanno parte nascono per portare un’ambientazione metropolitana dentro casa, soprattutto se la struttura dell’abitazione prevede grandi spazi open space: sono questi ambienti, semplici ma vissuti, datati ma estremamente flessibili, che possono essere reinventati con un arredamento di tipo industrial per dar vita a qualcosa di nuovo e moderno.


Possiamo riassumere così le caratteristiche distintive della Collezione Tribeca:

• aspetto rustico e gusto vintage;

• linee nette e tagli moderni;

• materiali grezzi ma caldi, arredi essenziali ma equilibrati;

• dimensioni moderne e forme dinamiche.


Lo stile industrial vive di storia, arte e recupero e la stessa filosofia si applica all’arredamento: elementi rustici, pezzi retrò, oggetti vintage e tutto ciò che può essere recuperato e trasformato è perfetto per arredare in stile urban.


Ecco perché fanno parte della Collezione Tribeca sia arredi che abbiamo ideato da zero sia rivisitazioni di oggetti già esistenti: in pieno spirito industrial in alcuni casi ci siamo divertiti a reinterpretare alcuni “grandi classici”, pezzi che hanno fatto la storia del design e che noi abbiamo voluto reinventare, personalizzare e riproporre a distanza di anni in una veste nuova, sfruttando materiali e metodologie più moderne.


Alcune delle nostre riedizioni più famose sono, ad esempio:


- la poltrona Pelé, diventata una vera e propria icona della nostra azienda, nasce proprio da un’idea di Giulio Mantellassi che, ispirandosi agli antichi palloni da calcio in cuoio, ha disegnato questa poltrona come rivisitazione in chiave industrial della Egg Chair degli anni ‘50;





- la poltrona letto Pappagalle, che abbiamo riprogettato in collaborazione con la Libera Accademia di Belle Arti di Firenze, ed è una rivisitazione con materiali innovativi (soprattutto nell'imbottitura interna) di quella progettata negli anni ‘70 dall’architetto toscano Tiziano Lera.




Ci sono poi pezzi del tutto nuovi, come il divano Placido, pezzo forte della collezione, talmente apprezzato dai nostri clienti che l’abbiamo realizzato anche in versione day-bed e divano angolare. Rivestito in pelle, con le sue dimensioni imponenti, una solida struttura in ferro e dettagli pregiati (come le cuciture a taglio vivo), il Placido è un vero e proprio must-have per chi desidera un salotto in stile industrial.



Ricapitolando quindi, come si arreda un salotto in stile industrial?


Legno, metallo e ferro sono protagonisti tra gli arredi, i pavimenti sono per lo più realizzati in cemento o resina, tra gli imbottiti pelle e cuciture a vista sono elementi caratteristici.


Anche la luce gioca un ruolo fondamentale: a quella naturale che entra dalle finestre si possono abbinare lampade in sospensione e faretti.


Tra i colori prevalgono le tonalità neutre, come il marrone e il grigio, ma qualche tocco di colore può essere dato attraverso gli arredi. Mattoni, cavi e tubature devono assolutamente rimanere esposti, proprio come lo erano nelle vecchie fabbriche.



Progettare e arredare in stile industriale significa trovare il giusto mix tra storia e contemporaneità, tra ambienti aperti ma non freddi, tra arredi essenziali ma non monotoni. Bastano pochi elementi ma ben posizionati, in modo da definire gli spazi ed evitare che appaiano dispersivi e freddi.


Arredi essenziali, ognuno dei quali racconta una storia e in mezzo ai quali si ha quasi l’impressione di trovarsi proprio nel cuore di Manhattan, in un tipico salotto di un loft newyorkese!


Se desideri scoprire come realizzare il tuo arredamento in stile industrial => richiedi ora una consulenza gratuita con i nostri interior designer.


Share:

Mantellassi Design srl. Sr 66 loc. Gello - 51100 Pistoia - P.I. IT05737480482 - Capitale Sociale 125.000 euro I.V. - REA PT171744
Credits: Firenze Web Division